FLORA ORALE

La flora orale è costituita da una una grande diversità di batteri, più di 350 specie, che aderiscono alla superficie e alle cavità tra i denti. Il loro sviluppo e tutto l’ecosistema orale possono essere influenzati da alcuni fattori quali: la dieta (assunzione di peptidi o carboidrati), la saliva e la variazione del PH.

L’acquisizione della microflora orale é un fenomeno progressivo, che inizia dalla nascita e si protrae nel tempo. Quando il feto nasce la sua cavità orale è sterile, ma nelle successive 24 ore viene in contatto con un batterio particolare, lo Steptococcus salivarius. Questo colonizza la cavità orale nei primi mesi di vita del neonato e favorisce la colonizzazione da parte di altri microorganismi.

Altra tappa fondamentale nello sviluppo del bambino è la eruzione dei denti da latte, i quali producono un ulteriore cambio nell’ambiente orale e favoriscono lo sviluppo e l’adesione alla superficie dentale di altri tipi di batteri. Altro modo in cui il neonato può venire in contatto con microorganismi è il contatto diretto o indiretto con la saliva di altre persone, in particolare la madre, a causa dello stretto contatto.

Una barriera di protezione in questo senso è la saliva che proporziona un’azione antibatterica, antivirale e antifungina, grazie alle sostanze che contiene (lactoferrina, proteine e immunoglobuline), che assieme all’attività masticatoria e all’igiene orale eliminano un gran numero di batteri.

Quando questa barriera viene indebolita o è inefficiente si sviluppano carie, gengiviti, parodontiti e altre malattie che affliggono la cavità orale, poiché si verifica una variazione dell’ecosistema, dopodiché si forma il biofilm o placca, prima struttura altamente specializzata e coordinata formata da microcolonie di batteri con capacità di adesione. Questa struttura permette ai microorganismi di essere meno suscettibili agli agenti antimicrobiani e agli antibiotici.

La formazione del biofilm avviene seguendo 4 tappe fondamentali:

  1. trasporto
  2. adesione iniziale delle specie primarie
  3. coadesione e aggregazione di altre specie di microorganismi
  4. colonizzazione
Se la placca non viene eliminata correttamente, si accumula, dando luogo al tartaro, e si dovrà ricorrere a una pulizia dal dentista.